Home

Argomento del giorno

Giovanna Parravicini

Consultore del Pontificio Consiglio per la Cultura. Giovanna Parravicini è nata a Seregno nel 1955, si è laureata in Lettere moderne all’università Statale di Milano. […]

Ljudmila Evgenevna Ulickaja

nata nel 1943, è una scrittrice e autrice teatrale russa. I suoi libri sono tradotti in più di 25 lingue. È stata insignita di numerosi […]

Marta Dell’Asta

Direttore de La Nuova Europa Marta Carletti Dell’Asta, nata a Varese nel 1953, si è laureata in lingua e letteratura russa all’Università Cattolica di Milano. […]

Ol’ga Aleksandrovna Sedakova

Ol’ga Aleksandrovna Sedakova, nata a Mosca nel 1949, è una poetessa, traduttrice e narratrice russa, erede della tradizione dei grandi poeti russi del ’900, quali […]

«Pravda» nel contesto del vocabolario europeo degli «intraducibili». I parte

Konstantin Borisovič Sigov Introduzione di Stefania Sini Università degli Studi del Piemonte Orientale “Amedeo Avogadro” – Vercelli Il saggio che qui presentiamo costituisce il risultato […]

«Pravda» nel contesto del vocabolario europeo degli «intraducibili». II parte

Konstantin Borisovič Sigov Nacional’nyj Universitet “Kievo-Mogiljanskaja akademija” Introduzione e nota di traduzione di Stefania Sini Università degli Studi del Piemonte Orientale “Amedeo Avogadro” – Vercelli […]

Timothy Snyder

Professore di storia alla Yale University. Specialista di storia dell’Europa centrale e orientale, in italiano è uscito il suo libro Terre di sangue. L’Europa nella […]

Testi

  • Ucraina - Repubbliche separatiste: l’URSS con un tocco di ortodossia

    (RU) 5.02.2016 Dell'Asta Marta Della guerra nell’est ucraino non si scrive più ma continua, logorante e cruenta. Finora ha prodotto 9000 vittime, seminando corruzione, miseria e depressione. È il fallimento del progetto “mondo russo” e dell’”ortodossia politica”.

  • «Pravda» nel contesto del vocabolario europeo degli «intraducibili». II parte

    Konstantin Borisovič Sigov Nacional’nyj Universitet “Kievo-Mogiljanskaja akademija” Introduzione e nota di traduzione di Stefania Sini Università degli Studi del Piemonte Orientale “Amedeo Avogadro” - Vercelli Concludiamo la traduzione del saggio di Konstantin Sigov dedicato al concetto di pravda, al suo  complesso spettro semantico e alla storia del concetto nei suoi usi, effetti e valori molteplici e interdipendenti: filosofici, teologici, giuridici e politici. In questa…

  • «Pravda» nel contesto del vocabolario europeo degli «intraducibili». I parte

    Konstantin Borisovič Sigov Introduzione di Stefania Sini Università degli Studi del Piemonte Orientale “Amedeo Avogadro” - Vercelli Il saggio che qui presentiamo costituisce il risultato di un lavoro ventennale di indagini e riflessioni svolto da Konstantin Sigov intorno al concetto di pravda, asse portante della storia della cultura russa oltre che termine di evidente rilevanza filosofica. Ci troviamo di fronte, per esplicita ammissione dell’autore, a una sovrapposizione di…

  • La missione della scuola teologica in padre Aleksandr Glagolev

    15.08.2015 Konstantin Sigov «Il profondo legame tra la scuola della fraternità e la Chiesa, ha infuso all’unione fraterna di amore e verità la benedizione dall’alto e la forza della grazia che rendono la scuola partecipe dell’irriducibilità e dell’invincibilità davanti al nemico, promessa dal Signore Gesù Cristo alla sua Chiesa»1. Aleksandr Glagolev All’inizio del XX secolo l’Accademia teologica di Kiev pubblicò molte opere di riflessione sulla propria storia,…

  • Foto russe dal cuore dell’Ucraina

    Viktorija Ivleva a cura di Delfina Boero Sarebbe riduttivo tradurre la parola ucraina mandrivka semplicemente come «viaggio», perché questo termine evoca piuttosto esplorazioni avventurose in luoghi remoti. L’idea del libro-reportage della giornalista e fotografa russa ViktorijaIvlevaMandrivka, ovvero un «baco» facebook alla scoperta dell’Ucraina[1], nasce a Mosca nel marzo 2014 durante la prima Marcia della pace. Viktorija in quell’occasione è tra i dimostranti che portano uno…

  • Foto russe dal cuore dell’Ucraina

    29.04.2015 Viktorija Ivleva a cura di Delfina Boero Il viaggio in Ucraina di una fotografa russa all’indomani dell’annessione della Crimea. Un messaggio di solidarietà, riconciliazione e fiducia nella capacità umana di guardare la realtà senza preconcetti. La testimonianza di chi non si rassegna a una guerra ancora in corso. SAREBBE RIDUTTIVO tradurre la parola ucraina mandrivka semplicemente come «viaggio», perché questo termine evoca piuttosto esplorazioni avventurose in…

  • Nadia Savcenko. Signore lasciaci Speranza!

    2.03.2015 Iryna Pasternak Come fate a non capire che questa ragazza non interromperà il digiuno, ormai ha sorpassato il nostro tempo, ha superato l’umano razionalismo. Non smetterà il digiuno e non per testardaggine, ormai sa con certezza qualcosa di molto più grande che noi facciamo fatica a concepire. Come minimo sa fin da piccola qual è il nome che porta degnamente (il nome Nadia significa “speranza”). Questa straordinaria famiglia è strettamente legata alla vita evangelica.…

  • Le autorità della Crimea, che si sono autoproclamate, scacciano i tatari dalla penisola.

    Marija Žartovskaja Le autorità russe della Crimea si servono di qualsiasi mezzo per sbarazzarsi dei loro principali oppositori, i tatari di Crimea. La mattina del sei ottobre in un ospedale abbandonato a Evpatorija, gli abitanti del luogo hanno trovato il corpo di un ragazzo impiccato. Si tratta di Edem Asanov, un tataro di Crimea, popolazione autoctona della penisola. È il secondo rappresentante della popolazione indigena della regione a essere stato ritrovato, tra quelli scomparsi dal momento dell’occupazione russa.

  • GUERRA IN UCRAINA/ Sigov: il piano di Putin è spaccare l'Europa

    Ancora in tarda serata si attende una dichiarazione congiunta al temine del vertice di Minsk, in Bielorussa, che ha visto riuniti intorno a un tavolo il presidente russo Vladimir Putin, Angela Merkel, François Hollande, il presidente ucraino Poroshenko e anche i leader delle autoproclamate repubbliche popolari di Donetsk e Lugansk, Aleksandr Zakharcenko e Igor Plotnitski, per tentare di raggiungere un cessate il fuoco nei territori dell'Est Ucraina. Il vertice, preceduto da incontri bi- e trilaterali, è stato funestato dalle notizie di nuove vittime provenienti dalle zone di guerra, da Donetsk e dalla sacca di Debaltsevo. Secondo Constantin Sigov, filosofo, intellettuale di spicco dell'Ucraina, fautore della rivoluzione morale del Majdan, Putin, con la sua politica di annessione territoriale, è un pericolo per l'intera Europa e i leader europei devono quanto prima porgli dei limiti.

  • Padre Dymyd ("cappellano del Maidan"): vi racconto la rivoluzione del cuore

    21 novembre 2014 Padre Dymyd Intervista di Marta Dell'Asta Tutto è cominciato nel novembre 2013, dopo che un accordo di associazione con l'Unione Europea che sembrava imminente veniva ritirato dal governo e trasformato nell'opzione strategica diametralmente opposta, quella di nuovi accordi economico finanziari con Mosca. E' nata così la crisi ucraina, che ha avuto il suo epicentro in un luogo diventato presto il simbolo della libertà alla quale un popolo non poteva, non voleva…

Leggi di più

I nostri video

Unable to get Youtube feed. Did you supply the correct feed information?

Personaggi

Login

Register | Lost your password?