Crimea


GUERRA IN UCRAINA/ Sigov: il piano di Putin è spaccare l’Europa

Ancora in tarda serata si attende una dichiarazione congiunta al temine del vertice di Minsk, in Bielorussa, che ha visto riuniti intorno a un tavolo il presidente russo Vladimir Putin, Angela Merkel, François Hollande, il presidente ucraino Poroshenko e anche i leader delle autoproclamate repubbliche popolari di Donetsk e Lugansk, Aleksandr Zakharcenko e Igor Plotnitski, per tentare di raggiungere un cessate il fuoco nei territori dell’Est Ucraina. Il vertice, preceduto da incontri bi- e trilaterali, è stato funestato dalle notizie di nuove vittime provenienti dalle zone di guerra, da Donetsk e dalla sacca di Debaltsevo. Secondo Constantin Sigov, filosofo, intellettuale di spicco dell’Ucraina, fautore della rivoluzione morale del Majdan, Putin, con la sua politica di annessione territoriale, è un pericolo per l’intera Europa e i leader europei devono quanto prima porgli dei limiti.

I militi del bene. Arsenij Finberg

19.08.2014 Galina Timiš Euroforum vuole diffondere il progetto di “Ukrainskaja pravda”, per questo pubblica un articolo sugli eroi della “centuria dei volontari”.   La “Centuria dei volontari” è un’associazione impegnata attualmente in tre diversi ambiti: assistenza nelle regioni ATO[1], ai feriti e ai rifugiati; ciascun ambito ha un compito diverso e un diverso modo di […]

Login

Register | Lost your password?